Bonaccia di fine anno in carcere, ma presenza ancora molto sopra la capienza regolamentare. I dati del DAP al 31 dicembre 2019

Bonaccia di fine anno nelle presenze in carcere. Al termine delle festività, sono stati diffusi dall’amministrazione penitenziaria i dati relativi alle presenze in carcere al 31 dicembre 2019. Come sempre, in quel giorno, quando molti dei detenuti che accedono ai permessi-premio sono fuori se non a casa dalle famiglie, le presenze in carcere sono un po’ più contenute rispetto alla tendenza stagionale. A livello nazionale la popolazione detenuta si è attestata a 60.769 unità, nel Lazio a 6.566, un po’ meno del 30 novembre, ma ancora molto al di sopra la capienza regolamentare, in Italia di 50.688 detenuti, nel Lazio di 5247 (ma in realtà, a seguito delle chiusure di alcune sezioni a Cassino e Rebibbia Nuovo complesso, di 4994), per un tasso di affollamento del 120% in Italia, del 125% nel Lazio (del 132% se si tiene conto della ridotta capacità detentiva). Particolarmente critica la situazione a Rebibbia Nuovo complesso, Rebibbia femminile, Regina Coeli, Civitavecchia e Latina.

I dati dell’Amministrazione penitenziaria al 31 dicembre 2019.