Il Garante interviene sulla vicenda del carcere di Rossano Calabro

 

Sabato scorso il parlamentare Vincenza Bruno Bossio si era recata nel carcere di Rossano Calabro per una visita a sorpresa. Nella nota inviata al Garante, l’onorevole descrive condizioni di detenzione inumane e degradanti e denuncia, nel contempo, i tentativi posti in essere dal personale della struttura per impedirgli l’accesso e la visita nelle varie sezioni del carcere, nonostante il proprio status di parlamentare.

«Quanto denunciato dall’onorevole Bruno Bossio - ha aggiunto Marroni - è grave ed inquietante e riporta le lancette della storia bruscamente indietro nel tempo, a comportamenti non degni di un Paese democratico. Spetta alle istituzioni fare piena luce sulla vicenda ed accertare eventuali responsabilità partendo da un dato di fatto incontrovertibile: le carcere fanno parte a pieno titolo della nostra società e certamente non sono luoghi franchi, dove è possibile sospendere regole e diritti».