La nomina di Consolo a capo del Dap è una buona notizia

Lo dichiara, in una nota, il Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni. «Con il consigliere Consolo - ha aggiunto il Garante - abbiamo già lavorato con profitto ai tempi della sua precedente esperienza quale capo vicario al Dap. Oggi, con la nomina ai vertici dell’amministrazione penitenziaria, spero che possa trovare nuovo impulso l’azione volta ad elevare la qualità complessiva delle carceri italiane. La riduzione del numero dei detenuti non è che il primo passo: occorre dare piena applicazione all’articolo 27 della Costituzione, che prevede la pena come percorso di recupero sociale del reo, e garantire migliori condizioni di vita e di lavoro nei nostri istituti di pena. Obiettivi, questi, che sono certo sono fra le priorità del nuovo capo del Dap».