Sottoscritto a Civitavecchia il primo Piano Locale Prevenzione delle condotte suicidarie e autolesive negli Istituti penitenziari

Il Garante Anastasìa: L'approvazione del PLP di Civitavecchia che sia d'auspicio per l'approvazione del Piano Regionale e degli altri Piani Locali.

Sottoscritto a Civitavecchia, tra la Dott.ssa Bravetti direttrice degli Itituti penitenziari di Civitavecchia e il Dott. Quintavalle Direttore Generale della ASL Roma 4, il primo PLP del Lazio, il Piano Locale Prevenzione delle condotte suicidarie e autolesive negli Istituti penitenziari previsto e sancito in Conferenza Unificata Stato Regioni del 27.07.2017.

Il piano prevede l'adozione di un programma operativo di prevenzione e intervento per il rischio autolesivo e suicidario suddiviso in differenti fasi operative:

L'intake, la prima accoglienza. Lo screening dei soggetti privati della libertà, in qualsiasi fase dell'iter detentivo;

Presenza del Medico di Medicina Generale/Medico di continuità assistenziale;

Del Funzionario Giuridico Pedagogico /Educatore;

Assistenza dello Psicologo servizio nuovi giunti;

L'Approfondimento clinico del rischio. la valutazione specialistica: la risposta clinico - assistenziale dell'area della salute mentale;

L'unità di crisi di adattamento e il Percorso d'inclusione attiva;

Monitoraggio continuo dei momenti successivi all'iter detentivo;

Lavoro continuo ed integrato a cura di un'equipe multidisciplinare;

Regime di grande sorveglianza custodiale;

Protocollo operativo per le urgenze;

La continuità assistenziale e dimissioni dal percorso terapeutico;

L’informazione e la formazione integrata, l’eventuale debriefing post evento;

Ed in fine la valutazione ed il monitoraggio del piano stesso.

 

 

Allegati:
PLP Civitavecchia.pdf[ pdf ] 2400 kB