Arrivano anche nei Centri di Permanenza per il Rimpatrio le indicazioni per la prevenzione del COVID-19

Attraverso circolare ministeriale arrivano le indicazioni relative agli interventi di prevenzione della diffusione del virus COVID-19 nell'ambito dei Centri di Permanenza per il Rimpatrio.

Le indicazioni riguardano il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone trattenute, al fine di individuare tempestivamente eventuali sintomatologie da COVID 19; L’informazione sugli accorgimenti d’adottare per prevenire il contagio; L’assicurazione d’idonea dotazione alle persone trattenute di materiale per la cura dell’igiene personale e degli ambienti; La misurazione della temperatura per eventuali visitatori ed il rispetto delle distanze;

Nonché indicazioni relative alle procedure da seguire nel caso di nuovi ingressi con visite mediche all’ingresso, come peraltro già previsto da regolamento e l’opportunità di collocare i nuovi giunti “in alloggi separati per un periodo di almeno 14 giorno”;

E, nei casi di accertata necessità, fermo restando il divieto di detenere telefoni cellulari, la possibilità per le persone trattenute di mantenere contatti telefonici con i congiunti che non possono raggiungere la struttura di trattenimento.

Il testo della Circolare

 

Il commento alla Circolare pubblicato su Cild.eu