A L'Aquila Schiavone tenta il suicidio

Detenuto nel carcere de L’Aquila in regime di 41/bis, Francesco Schiavone (cugino dell’omonimo esponente della camorra conosciuto come “Sandokan”) ha tentato per 2 volte di togliersi la vita: la prima cercando di impiccarsi, la seconda tagliandosi le vene dei polsi.

Leggi tutto...