3 e 4 maggio Convegno Regioni e comuni nell'esecuzione penale e nella privazione della libertà

Da quindici anni, ormai, nelle Regioni, nelle Province e nei Comuni italiani sono attivi i Garanti delle persone private della libertà. Una presenza diffusa a tutela dei diritti di persone in condizione di particolare vulnerabilità, trattenute per motivi di giustizia, di salute o amministrativi in strutture penitenziarie, terapeutiche o per stranieri.

La Costituzione affida alle Regioni e agli Enti locali rilevanti competenze nella programmazione e nell’offerta di servizi a tutela dei diritti delle persone private della libertà. La legislazione nazionale ha progressivamente riconosciuto ruolo e funzioni dei Garanti territoriali, assicurando loro prerogative di visita delle strutture e di interlocuzione con le persone private della libertà. 

All’indomani della istituzione e della nomina del Garante nazionale delle persone private della libertà appare essenziale una rinnovata valorizzazione del ruolo dei Garanti territoriali, anche al fine di costituire una efficace rete di collaborazione nella tutela dei diritti delle persone private della libertà. 

A tal fine, il Convegno approfondirà gli ambiti di competenza delle Regioni e degli Enti locali in materia di esecuzione penale e di privazione della libertà, nonché le politiche messe in atto a livello territoriale, per stimolare un confronto tra i diversi istituzionali coinvolti sulle condizioni per la migliore cooperazione nella tutela e nella promozione dei diritti fondamentali delle persone private della libertà.

 

Programma

Giovedì 3 maggio

Consiglio regionale del Lazio

Ore 14 - Sessione inaugurale

Il ruolo dei Garanti territoriali nella tutela delle persone private della libertà.

Le competenze delle Regioni e degli Enti locali nell’esecuzione penale e nella privazione della libertà.

Ore 15-19 - Sessioni parallele:

  • La tutela della salute, la promozione della pratica sportiva e la prevenzione di trattamenti inumani o degradanti
  • Le politiche sociali, l’housing e l'accesso ai diritti sociali e previdenziali
  • L'istruzione di base, obbligatoria, secondaria e universitaria
  • La formazione professionale e le politiche attive del lavoro
  • Le politiche culturali e la promozione delle forme dì espressività

 

Venerdì 4 maggio

Giunta regionale del Lazio

Ore 9,30-12 – Sessione conclusiva

Relazioni di sintesi delle sessioni parallele

Dibattito

Ore 12-13,30 Tavola rotonda conclusiva