16_17 gennaio Wegil "Sarà presente l'autore"

  Il Garante delle persone private della libertà tutela i diritti di tutti coloro che siano sottoposti a misure restrittive della libertà, sia per motivi di giustizia e di sicurezza che per motivi di salute o meramente amministrativi. Tra questi diritti irrinunciabile è il diritto per ciascun individuo all’accesso all’istruzione e alla cultura qualificante anche nella prospettiva del miglior reinserimento sociale al termine di una esperienza detentiva

  Un'iniziativa organizzata dal Garante in collaborazione con LazioCrea, due giorni per raccontare come la cultura può essere strumento di conoscenza di sé e del mondo esterno e chiave di lettura per la realtà della detenzione oltre stereotipi e luoghi comuni. La cultura come necessità e opportunità di cambiamento. La parola attraverso la scrittura, le immagini e la voce è il filo conduttore per raccontare esperienze di laboratori culturali che si svolgono nelle carceri del Lazio realizzati con i detenuti e le detenute.