22 ottobre, h 12,30, Sala teatro Asl Frosinone evento formativo Conscious

“CONSCIOUS” è un Progetto europeo il cui co-finanziamento è previsto dal Program-ma Rights, Equality and Citizenship.

Grazie al co-finanziamento, da un anno il Dipartimento Salute Mentale e Patologia da Dipendenza (DSMPD) della ASL di Frosinone coordina il Progetto che è finalizzato alla pre-venzione ed alla  riduzione della recidiva degli atti di violenza domestica, sessuale e contro mi-nori.

Il Progetto è condotto in partenariato con il Garante dei Detenuti del Lazio, con l’European Network for the Work with Perpetrators of Domestic Violence e con il Centro Na-zionale Studi e Ricerche sul diritto della Famiglia e dei Minori.

“CONSCIOUS” prevede, tra l’altro, programmi di trattamento specialistico presso le Ca-se Circondariali di Cassino e di Frosinone, un nuovo servizio dedicato alle persone a rischio vio-lenza domestica e di genere e percorsi di giustizia riparativa. Al momento, 18 autori di violenza e 24 autori di reati sessuali sia in regime detentivo sia in stato di libertà hanno avviato volontaria-mente il percorso proposto.

Nell’ambito delle attività di progetto, il prossimo 22 ottobre, con inizio alle 12,30,  presso la Sala Teatro dell’ASL di Frosinone, si svolgerà una giornata formativa per il personale sanitario. Durante la prima sessione saranno riportate le esperienze di questa prima fase di progetto e illu-strate le metodologie adottate dall’ASL nel trattamento di soggetti violenti, nonché le azioni di sistema ed i Protocolli operativi sottoscritti.  Nella seconda sessione sarà utilizzato quale materiale formativo, per approfondire il tema del trattamento, parte del docu-film “Un altro Me” diretto da Claudio Casazza, nel quale i detenuti nel Carcere di Milano Bollate raccontano le proprie espe-rienze di trattamento condotto da CIPM Milano. Lavori di gruppo e discussione finale conclude-ranno la giornata formativa. La formazione è rivolta anche agli Avvocati degli Ordini di Cassino e di Frosinone, che hanno partecipato alla costituzione della rete tra le istituzioni sanitarie, giudi-ziarie, sociali e della società civile con la sigla di protocolli operativi.

“Le sessioni dell’Evento – spiega Fernando Ferrauti  Direttore del Dipartimento Salute Mentale e Patologie da Dipendenza – rappresenteranno le  attività e le metodologie che si stanno realizzando nella lotta alla violenza su donne e minori e nel trattamento di soggetti violenti. Parti-colare approfondimento su questi temi verrà dal docu-film “Un altro Me” dove i detenuti nel car-cere di Milano Bollate raccontano le proprie esperienze di trattamento”.

Per informazioni sul servizio trattamento per persone con comportamenti di violenza do-mestica e/o di genere è possibile contattare il numero di telefono 0775 8822148 o scrivere all’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.