28 febbraio Convegno "Il Patto per la Salute e l'evoluzione della Medicina Penitenziaria e della Sanità in carcere”

Sono trascorsi quasi dieci anni dal D.P.C.M. del 1 aprile 2008 che ha trasferito le funzioni della medicina penitenziaria dal Ministero della Giustizia al Servizio Sanitario Nazionale e quindi alle Regioni e ha sancito e normato il diritto alla tutela della salute dei detenuti al pari dei cittadini liberi.

Il D.P.C.M. presentava diverse questioni e punti nodali ancora da definire specie tra le rispettive competenze ormai mutate, a partire dalle Aziende Sanitarie direttamente titolari della salute dei detenuti ed internati.

Molto è stato fatto, ma altrettanto rimane ancora da fare affinché la salute in carcere sia effettivamente uno dei servizi al cittadino e in questo senso il decreto attualmente all'attenzione del Consiglio dei Ministri contiene anche una parte sull'assistenza sanitaria.

In questo quadro si colloca il convegno “2008 – 2018 Dieci anni dalla Riforma - Il "Patto per la Salute" e l'evoluzione della Medicina Penitenziaria e della Sanità in carcere” che si svolgerà mercoledì 28 febbraio presso l’Auditorium del Ministero della Salute in Lungotevere Ripa a ROMA.

Il convegno si pone l'obiettivo di focalizzare alcune tematiche rilevanti, in particolare saranno esposte esperienze sul campo attraverso la raccolta e la diffusione di best practices.

In allegato l'opuscolo dell'evento.

Allegati:
opuscolo 28 febb 2018 - MISAN.pdf[ pdf ] 3011 kB

29 gennaio “Confronto sulla gestione dell’assistenza sanitaria negli istituti penitenziari d’Italia, Spagna e Cile”

Lunedì 29 gennaio alle ore 9,30, con il seminario “Confronto sulla gestione dell’assistenza sanitaria negli istituti penitenziari dell’Italia, la Spagna e il Cile”, presso la sede dell’IILA - Organizzazione Internazionale Italo Latino Americana -, prendono avvio tre giornate di visita della delegazione del Ministero di Giustizia del Cile nell'ambito del programma EUROsociAL+.

L’EUROsociAL+ è un programma di cooperazione internazionale a sostegno dei processi di riforma e politiche pubbliche con impatto sulla coesione sociale dei 18 paesi latinoamericani. Gli interventi si basano su azioni di assistenza tecnica e scambi mirati tra amministrazioni pubbliche degli Stati delle due regioni (Europa e America Latina), nonché tra quelle dei diversi paesi latinoamericani. Il programma è gestito da un consorzio formato dall’IILA, dalla FIIAPP - Fundación Internacional e Iberoamericana para la Administración Pública (Spagna) da Expertise France (Francia) e dalla SISCA - Secretaría de Integración Social Centroamericana.

In questo programma il Ministero di Giustizia del Cile ha avviato uno studio in Spagna ed in Italia dei modelli organizzativi adottati dai due Paesi europei per l’assistenza sanitaria penitenziaria nell’ambito di una linea di attività sul processo di riforma dei servizi sanitari penitenziari. In tale studio è emerso grande interesse per il modello italiano soprattutto per la gestione dei problemi di dipendenza e di salute mentale, anche relativamente alla chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari.

l’IILA, con la collaborazione del DSMPD della ASL Frosinone, ha promosso nel Lazio la visita della delegazione cilena ad alcune realtà sanitarie penitenziarie di particolare interesse per le problematiche poste dalla delegazione.

Il 29 gennaio al seminario di presentazione presso la sede dell’IILA – Sala dei Delegati via Giovanni Paisiello, 24 Roma - parteciperanno, delegazione cilena parteciperanno anche rappresentanti del ministero di giustizia spagnolo tra gli altri, il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, il Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria, il Garante dei diritti dei detenuti ed il console cileno in Italia. Saranno presenti anche i direttori degli istituti penitenziari e dei servizi sanitari oggetti delle successive visite previste a:

29 gennaio: Casa circondariale femminile Rebibbia, Istituto Custodia Attenuata Rebibbia,

30 gennaio: Casa di Reclusione di Paliano e la REMS di Pontecorvo

31 gennaio: Casa Circondariale di Civitavecchia

29 gennaio “Norme e Normalità. Standard per l’esecuzione penale detentiva degli adulti”

Ad un anno e mezzo dall’avvio della propria attività, il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale ha raccolto in un unico agile testo le Raccomandazioni fin qui prodotte e inviate all’Amministrazione, relativamente alla detenzione in carcere degli adulti.

Si tratta di un primo tratto del complessivo lavoro di produzione di standard per le diverse aree di privazione della libertà. Quindi, un testo in progress che si estenderà alle altre aree e che si approfondirà sulla base delle nuove visite.

Il testo – peraltro utile a tutte le Organizzazioni che operano, visitano, osservano e studiano il carcere – sarà presentato lunedì 29 gennaio dalle ore 15 alle ore 18.30 presso la Sala Igea dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, piazza dell’Enciclopedia Italiana 4, Roma.

L’incontro sarà introdotto dal Presidente del Garante nazionale e dalla Coordinatrice dell’Unità che si occupa di detenzione penale e discusso da Paolo Benvenuti, Cinzia Calandrino e Giovanni Fiandaca.

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Norme normalit

15 gennaio anteprima del film “La Convocazione” - Roma

La cronaca di una giornata particolare di sessanta cittadini estratti a sorte da un sistema informatico. Sessanta persone che passeranno insieme un giorno interno nell’aula in cui si celebrano i processi della II sezione della Corte d’Assise d’Appello in attesa di sapere se saranno scelti come giudice popolare. Donne e uomini, cittadini comuni, che aldilà della propria volontà, il caso pone nella stessa aula per un’intera giornata, per la prima volta a contatto diretto con l’amministrazione giudiziaria.

Questo è il racconto de “La Convocazione”, film di Enrico Maisto, vincitore del “Premio MyMovies – Il cinema dalla parte del pubblico” al 58° Festival dei Popoli, in anteprima alla Casa del Cinema di Roma il 15 gennaio alle 20,30.

30 ottobre "Hamlet in Rebibbia" - Teatro

 

 

HamletInStreaming

 

 

 

 

30 ottobre 2017 ore 20,30 – ingresso pubblico ore 20.00
Teatro della C.C. Roma Rebibbia N.C. Via Raffaele Majetti, 70
L'ingresso all'evento è gratuito con obbligo di accreditamento entro il 24 ottobre 2017
Inviando nome, cognome, data e luogo di nascita di ciascun partecipante a questi indirizzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
06 90169196 – 06 9079216

30 ottobre 2017, alle 20,30 - Carcere di Roma Rebibbia N.C., nell'ambito della Festa del Cinema di Roma Hamlet in Rebibbia live streaming full-HD.
Con i detenuti attori guidati da Fabio Cavalli, in diretta alla Sala del MAXXI, al Teatro della Tosse di Genova, al Carcere di Marassi e altri numerosi teatri e carceri italiane e sul web.
Progetto Speciale del Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Turismo 2017