Cassino. Firmato protocollo d’intesa per l’apertura di uno sportello per i diritti dei detenuti

Firmato un protocollo di intesa tra il Garante dei detenuti della Regione Lazio, l'istituto penitenziario di Cassino e l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale – Dipartimento di Economia e Giurisprudenza per l'apertura in carcere di uno sportello per i diritti dei detenuti. Il protocollo sottoscritto consentirà alle persone detenute di avere un primo orientamento sui loro diritti attraverso una costante presenza in carcere di una equipe qualificata di docenti, tutor e studenti di giurisprudenza. Quando dovesse emergere la necessità di un intervento i responsabili universitari del progetto potranno mettersi immediatamente in contatto con il Garante.

Il protocollo ha il fine di supportare l'attività di monitoraggio e analisi del Garante presso la C.C. Cassino; favorire l'effettività dei diritti e delle opportunità riservate alle persone in stato di detenzione; promuovere il maggior collegamento tra i detenuti e gli ambiti istituzionali preposti al trattamento penitenziario e al reinserimento nella vita sociale; consentire ai docenti e agli utenti dell'Università occasioni di apprendimento e di esperienza professionale; formare 'operatori per i diritti' dei detenuti. Per il Garante si tratta di una iniziativa che rafforza significativamente il sistema di garanzia dei diritti in un istituto che sta soffrendo molto il ritorno del sovraffollamento penitenziario.